Cellulare esplode e incendia il letto, il bollettino medico per mamma e figlia di 3 mesi

I Carabinieri di Ponte San Giovanni e i Vigili del Fuoco stanno indagando sull'accaduto e sulle potenziali cause

L'esplosione del telefono e il principio di incendio oltre a tanta paura non avrebbe provocato nessun problema alla salute di una mamma e di una bimba di tre mesi  di Ponte San Giovanni. Dopo il ricovero in Ospedale a Perugia - sabato scorso - per motivi precauzionali, sono state state entrambe rimandante a casa domenica mattina. Nei prossimi giorni dovranno tornare per fare degli esami ulteriori per via del monossido di carbonio inalato sprigionato dall'incendio provocato dallo scoppio del cellulare che ha mandato in fiamme alcune coperte del letto matrimoniale a pochi metri dalla culla dove si trovava la bimba.

I Carabinieri di Ponte San Giovanni e i Vigili del Fuoco stanno indagando sull'accaduto e sui potenziali motivi che hanno portato il telefono ad essere una sorta di bomba pericolosa. Era stato acquistato regolarmente 10 mesi fa e non aveva mai dato neanche problemi di surriscaldamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento