menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concorrenza sleale cinese a Perugia: tanti operai a nero per battere la concorrenza

La concorrenza sleale di alcuni imprenditori cinesi, che operano a Perugia e nel resto della provincia, non ha limiti. L'ultima scoperta arriva da Ponte San Giovanni dopo il blitz in un capannone - all'apparenza anonimo e non operativo - dove è stato scoperta un'anzienda del settore tessibile con molte irregolarità.

I militari del Nas e del Nil, una volta entrati, hanno potuto constatare la presenza di 13 cittadini cinesi che in pessime condizioni lavorative erano intenti ad effettuare lavori di cucitura dopo aver ottenuto importanti commesse per aziende importanti sul territorio regionale e nazionale. La proprietaria, una cinese di 30 anni, è stata sanzionata amministrativamente proprio per aver impiegato a “nero” i suoi connazionali: per lei una multa da 16mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento