menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Ponte San Giovanni, giovane colpito a martellate e ferito gravemente: aggressore 19enne condannato

Due anni e otto mesi e una provvisionale di 30mila, immediatamente esecutiva, per lesioni aggravate nei confronti di un coetano

Colpito a martellate e picchiato per futili motivi. Il grave episodio, accaduto a Ponte San Giovanni, ha portato nel novembre scorso all'arresto di un 19enne italiano, ora condannato a due anni e otto mesi di reclusione. E’ quanto stabilito ieri dal gip del tribunale di Perugia nei confronti del giovane, giudicato con rito abbreviato e condannato anche a risarcire la vittima con una provvisionale di 30mila euro.

Al 19enne, che stava scontando la detenzione domiciliare nella propria abitazione in provincia di Perugia, il gip gli ha revocato la misura applicandogli l’obbligo di dimora, il divieto di poter uscire la sera e di avvicinarsi al giovane coetaneo aggredito. Il 19enne, difeso dall’avvocato Maurizio Lorenzini, avrebbe aggredito il coetaneo perché “gli avrebbe mancato di rispetto” per una mancata consegna di appena 5 euro per un debito.  La giovane vittima, difesa dall'avvocato Donatella Donatella, dopo l'aggressione, denuncerà quanto accaduto facendo scattare le indagini. L'imputato, con alcuni precedenti per danneggiamento, è stato condannato. Al giovane invece verranno riscontrate ferite tra cui un trauma cranico e varie fratture.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento