rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

Ponte San Giovanni-Balanzano, il Comitato pro-Nodo incontra il Terzo Polo. Porzi: "Favorevoli all'opera: fondamentale anche per la provincia"

Il Comitato “Chi salverà Ponte San Giovanni?” ha concluso nell’anno 2022 la serie di incontri con i rappresentati delle Istituzioni comunali, regionali e del Parlamento per sollecitare ad approvare nuove infrastrutture anti-traffico

Il Comitato “Chi salverà Ponte San Giovanni?” ha concluso nell’anno 2022 la serie di inconti con i rappresentati delle Istituzioni comunali, regionali e del Parlamento per sollecitare ad approvare nuove infrastrutture - vedi il Nodo di Perugia, con le dovute varianti richieste dai territori e anche da alcune istituzioni comunali - per porre fine alle gravi problematiche di vivibilità che sta subendo la numerosa comunità di Ponte San Giovanni, unitamente a quelle di Balanzano e Collestrada, a causa del traffico che intasa giornalmente la tratta Collestrada – Balanzano della E45, causando una ricaduta negativa sulla salute e sulla sicurezza dell’area interessata. 

Il Comitato il 30 dicembre ha esposto il dossier traffito alla consigliera regionale del Terzo polo, Donatella Porzi che, bene conoscendo il problema ha sottolineato che anche gli utenti automobilisti del comprensorio che provengono da Foligno, Bastia subiscono il forte disagio delle attuali infrastrutture. Una situazione non più sostenibile e che ora, dopo anni, si può porre rimedio vista la positiva congiuntura del Paese, derivante dalle risorse europee stanziate per l’Italia col PNRR, liberando risorse del bilancio statale anche per la realizzazione di nuove infrastrutture stradali, con l'imminente approvazione e finanziamento del primo stralcio del Nodo di Perugia (c.d. Nodino). 

Secondo il Comitato, la Porzi è convinta, a seguito dei complessi approfondimenti, non ultimo le opportune consultazioni con le associazioni e il Comitato, che la stragrande maggioranza del consiglio regionale è convinta sulla necessità della realizzazione di tale infrastruttura stradale, nella sua completezza, fino all’ospedale, zona industriale S. Andrea della Fratte, Corciano.

"Il Comitato,  nel corso dei prossimi mesi dell’anno 2023, continuerà nel monitorare gli sviluppi legati alla presentazione da parte di Anas del progetto esecutivo del Nodino e del contestuale progetto di adeguamento delle rampe di accesso al raccordo autostrade Ponte San Giovanni – Perugia – Bettolle"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte San Giovanni-Balanzano, il Comitato pro-Nodo incontra il Terzo Polo. Porzi: "Favorevoli all'opera: fondamentale anche per la provincia"

PerugiaToday è in caricamento