menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte Pattoli, il furbetto dell'evasione: preso mentre andava a fare shopping

I carabinieri hanno intensificato i controlli per far rispettare gli arresti domiciliari che regolarmente vengono bucati dai criminali non spediti in carcere. Nuova strategia e chi sgarra torna in galera

Rafforzati i controlli ai pregiudicati che si trovano ai domiciliari dopo le troppe evasione in barba alla legge. Fughe soprattutto per continuare a spacciare e delinquere. La strategia sta dando i suoi frutti: da un doppio controllo a distanza di poco tempo ha fatto scoprire le scorribande di un pusher 20enne marocchino ai domiciliari in un'abitazione di Ponte Pattoli.  

Dopo il primo controllo domiciliare, l’uomo ritenendo di non essere più destinatario di altre visite, ha pensato che quello era il momento per poter uscire da casa e recarsi a fare shopping natalizio in centro. Ma non ha fatto i conti evidentemente con i carabinieri che avevano in programma una seconda visita. Il giovane è stato sorpreso alla fermata dell’autobus.

A nulla è valso il tentativo dell’uomo di mimetizzarsi con la sciarpa ed il cappello indossato per proteggersi dai rigori del freddo invernale, per non farsi riconoscere. I carabinieri lo hanno subito individuato e nei suoi confronti sono scattate le manette per il reato di evasione. Al termine delle formalità di rito, il solo viaggio che è stato concesso all’uomo è stato quello per la sede del Comando Provinciale di Perugia (comunque poco distante dal centro) dove è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito per direttisima che potrebbe aprirgli le porte del carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento