Ponte Felcino: sventato raid punitivo, 5 fermati con passamontagna e bastoni

Una telefonata al 113, che segnalava la presenza di circa 10 giovani incappucciati ed armati di bastoni a Ponte Felcino, ha permesso di sventare un "raid punitivo" dopo un'episodio di rissa

E' stato grazie ad una segnalazione alla polizia che è stata sventata una spedizione punitiva conseguente ad una precedente rissa tra ragazzi italiani e cittadini extracomunitari, avvenuta nei giorni scorsi a Ponte Felcino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto riferito dalla polizia, nella tarda serata di lunedì una telefonata al 113 ha segnalato la presenza di circa 10 giovani incappucciati ed armati di bastoni a Ponte Felcino. La presenza in zona di due “Volanti” ha consentito un rapido intervento agli equipaggi che hanno notato allontanarsi velocemente una vettur .

Dopo un breve inseguimento la “Volante 2“ è riuscita a bloccare l'auto con a bordo cinque giovani, mentre con l’ausilio degli altri equipaggi si procedeva al controllo del mezzo. Sotto i sedili venivano così rinvenuti due manganelli telescopici in metallo, un passamontagna nero, mentre nel portabagagli: un tubo di gomma di un estintore, due tubi di plastica rigida, un tubo di metallo, due mazze di plastica rigide.

A questo punto, gli indagati, tutti di Perugia tra i 21 e i 27 anni, sono stati condotti in Questura dove sono stati deferiti alla competente A.G., in concorso, per il reato previsto dell’art. 4 della Legge 18.04.1975 n. 110, per possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere.

Con l'intervento della Digos che ha eseguito le perquisizioni domiciliari, venivano sequestrati, a carico di F. M., (con precedenti contro l’Ordine Pubblico e gravato da provvedimento DASPO), noto ultras, una mazza da baseball ed un passamontagna e a carico di G. M., una mazza da baseball ed un porta manganello telescopico.

Dall'attività di indagine espletata dalla D.I.G.O.S. si è riscontrato che l’episodio è da inquadrarsi in un tentativo di un'azione ritorsiva conseguente ad una precedente rissa tra giovani italiani e cittadini extracomunitari avvenuta nei giorni scorsi proprio nel quartiere di Ponte Felcino. A tal proposito sono in corso ulteriori accertamenti.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Coronavirus in Umbria, è un neonato il nuovo paziente ricoverato a Perugia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento