Ponte Felcino, si getta nel Tevere: quarantenne strappata alla morte da vigili del fuoco e 118

La donna era in stato di ipotermia. Dopo le prime cure, ora è in buone condizioni

Si è gettata volontariamente nelle acque del Tevere, a Ponte Felcino, la donna di 40 anni, soccorsa la sera di venerdì 15 marzo. A dare l'allarme sarebbe stata la stessa donna con una chiamata ai carabinieri appena prima di buttarsi in acqua. 

Ponte Felcino, aggrappata a dei rami per non essere trascinata dalla corrente: donna salvata dai vigili del fuoco

Dopo essere stata recuperata dai vigili del fuoco, la 40enne di origne cinese è stata affidata alle cure del personale del 118. E' stata trovata in stato di ipotermia, ma il rapido intervento ha consentito di limitare le conseguenze. Le condizioni della donna attualmente sono  buone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

Torna su
PerugiaToday è in caricamento