Chiesa al posto del campo sportivo, c'è un terreno alternativo per costuirla: interessa?

Il comitato sta continuando a raccogliere le firme per una petizione popolare che vuole fermare il progetto della nuova chiesa all'interno della struttura sportiva. Ma c'è un terreno privato che potrebbe volendo accontentare tutti...

Una soluzione potrebbe esserci per salvare l'unico campo sportivo di Ponte della Pietra che rischia di diventare le fondamenta per la seconda chiesa del quartiere. E se vogliamo dirla tutta: la quarta chiesa in pochi chilometri se si considerano le due strutture di Prepo e Prepo Alta. Mentre di campo per i giovani e per lo sport ce ne è uno solo e che qualcuno ora vorrebbe ridurre in una piastra da calcetto.

Perugiatoday.it ha appurato che ci sarebbe un terreno (tra l'altro edificabile o prossimo ad esserlo) a Ponte della Pietra - neanche tanto distante dal campo sportivo - che potrebbe essere utilizzato per edificare il nuovo edificio di culto fortemente voluto dalla Curia locale tanto da chiedere una variante al Comune per consentire la nascita del progetto. 

Il terreno in questione è di un noto costruttore perugino che ha già collaborato in passato con il Comune e con le istituzioni e quindi potrebbe essere anche disposto - se interpellato - a vendere la propria terra . Una ipotesi che converrebbe a tutti:  ai cittadini che stanno raccogliendo le firme per fermare la distruzione dell'unico punto aggregativo del quartiere, alla Chiesa che in questa maniera non perderebbe fedeli e al Comune che non perderebbe voti. 

Ma sull'appezzamento potenzialmente a disposizione - seppur rigorosamente privato - nessuno spende parole almeno in maniera pubblica. Forse non è stato preso in considerazione? Comunque in consiglio comunale ci sono diversi consiglieri comunali - dissidenti - che stanno preparando una soluzione alternativa anti-variante urbanistica di Ponte della Pietra. Nei prossimi giorni ci dovrebbero essere degli sviluppi. Alla petizione del quartiere ha ancora aderito l'assessore regionale del Prc Stefano Vinti che è proprio residente a Ponte della Pietra.

Il Comitato - autore dell'appello salva campo sportivo - si aspetta anche una presa di posizione di istituzioni sportive come la Federazione calcistica dell'Umbria e dello stesso Coni che da sempre si battono per far crescere la cultura sportiva con tanto di finanziamenti per nuovi impianti sportivi in periferia. Ma nessuno di loro al momento si è espresso ufficialmente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento