P. della Pietra, con la nuova Chiesa e oratorio: 4milioni di euro per le imprese locali

E' un'occasione da non perdere quella di realizzare la nuova struttura religiosa anche perchè darà lavoro ad imprese del territorio. C'è un investimento da 4milioni di euro, oltre un piccolo centro sportivo a vantaggio del territorio. Ma senza variante al Prg...salta tutto

Suor Roberta Vinerba

"Siamo un po' preoccupati, ma convinti che in questi giorni tutto sarà definito": parla Suor Roberta Vinerba, portavoce del progetto per realizzare la chiesa e un centro interparrocchiale a Ponte della Pietra che consentirà anche di portare in dote diversi milioni di euro a disposizione delle aziende del territorio che lavoreranno al cantiere. Una boccata di ossigeno e lavoro in un momento molto difficile per il settore dell'edilizia di casa nostra.

"Siamo in attesa della variante urbanistica - ha spiegato Suor Roberta - che è fondamentale per costruire e non perdere un finanziamento di 4milioni di euro che arriva dalla Cei. C'è tempo fino a tutto marzo. Abbiamo fiducia sia nel sindaco Boccali che nel Consiglio comunale che speriamo a breve possa deliberare la variante". Le parrocchie hanno fatto il loro anche andando incontro alle esigenze sia della società sportiva che dei giovani del quartiere.Infatti è stato acquistato un terreno - a spese delle chiese locali - dove saranno realizzati: un campo di calcio a sette - a disposizione della società sportiva Ponte della Pietra per i ragazzi più giovani -, campi da mini-basket e mini volley.

Un piccolo centro sportivo che andrà a compensare la chiusura del campo sportivo dove sarà realizzato tutta la struttura religiosa. Ma c'è anche dell'altro: le parrocchie per venire incontro alle esigenze della società sportiva hanno concordato, se la variante arriverà, un'altra stagione sportiva da vivere sul piccolo campo sportivo, permettendo così di programma il futuro della squadra di calcio e delle sue giovanili. "Abbiamo cercato di venire incontro a tutte le esigenze del quartiere e della nostra gente perchè questo è lo spirito che ci ha sempre caratterizzato e spinto. Le polemiche e le strumentalizzazioni non ci interessano e non sono certo alimentate da noi. Ora però abbiamo bisogno della variante per poter aprire il cantiere. Abbiamo ottenuto anche le autorizzazioni di protezione civile. Siamo pronti e Perugia ha bisogno di questo progetto che avrà un riflesso positivo sull'economia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento