menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto, estorsione, violenze e lesioni: donna "terribile" presa a Fontivegge

Stanata. Gli uomini della Squadra Mobile di Perugia e del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria e Marche” impiegati nei controlli speciali disposti dal Questore Francesco Messina a Fontivegge hanno eseguito un provvedimento restrittivo a carico di una extracomunitaria rumena pregiudicata.

La donna, rintracciata in un’abitazione vicino alla stazione, era gravata dal provvedimento del Tribunale di Sorveglianza di Perugia che, in relazione alla condanna emessa dal Tribunale di Arezzo per furto ed estorsione commessi nel 2005, aveva disposto che scontasse la pena in regime di detenzione domiciliare.

La donna, già denunciata per evasione nel dicembre 2016, nello stesso mese era stata arrestata dai carabinieri di Corciano. Inoltre, lo scorso gennaio, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura l’aveva denunciata per i reati di minaccia, lesioni personali e violenza privata.

 Qualora non dovesse rispettare le prescrizioni imposte dai magistrati di Sorveglianza a fronte del beneficio concessole, spiega la Questura di Perugia in una nota, la stessa Autorità Giudiziaria potrebbe disporre nei suoi confronti la restrizione in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento