Cambio della guardia in Questura: alla Squadra mobile arriva Gianluca Boiano esperto di criminalità organizzata

Il neo dirigente: "Tenere alta la guardia contro la spaccio e infiltrazioni mafiose, ma anche ascoltare le richieste dei cittadini"

Cambio della guardia al comando della Squadra mobile di Perugia. Lascia Carmelo Alba e arriva Gianluca Boiano.

“Ringrazio il dottor Carmelo Alba e do il benvenuto al nuovo capo della Squadra mobile, il dottor Gianluca Boiano – ha detto il questore Antonio Sbordone - La Squadra mobile è un’articolazione importante della Questura, anche alla luce delle problematiche che dovremo affrontare nel futuro e per andare incontro alle esigenze della popolazione: a Perugia spaccio e traffico di sostanze stupefacenti e il contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata rimangono una priorità. L’ufficio che il dottor Boiano va a dirigere è ben organizzato e il personale è molto concentrato sul lavoro”.

Il neo dirigente, 48 anni, laurea in Giurisprudenza, da 28 anni in Polizia, viene da Napoli, dove ha operato nella sezione “Falchi”, task force per il contrasto a furti, scippi e rapine, e poi ha diretto la sezione criminalità organizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono arrivato da pochi giorni e mi sto ambientando, cercando di capire e conoscere la città – ha esordito il neo dirigente – Il nostro compito e le priorità saranno quelli di contrastare senza tregua i fenomeni già presenti, come lo spaccio di droga e reati predatori. È mia intenzione ascoltare le istanze dei cittadini e intercettare le loro esigenze e le loro paure – ha concluso – Non tutti i territori sono uguali, alcuni sono gravati da presenza massiva di criminalità organizzata, altri dalla criminalità comune. Nostro compito è tenere alta la guardia, lavorare in sinergia con l’autorità giudiziaria per ottenere risultati e ascoltare i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento