Manifestazioni in tempi di Covid? Il questore Sbordone: "Mio compito è valutare, prescrivere e all'occorrenza vietare"

Per la Marcia della Pace si è arrivati alla forma statica in tre luoghi simbolo con circa duemila persone. Ricordate le competenze di Comuni e Regione per altre manifestazioni

Marcia della Pace, Eurochocolate, Fiera dei morti e Baracconi, ma anche la beatificazione di Carlo Acutis ad Assisi. Eventi e manifestazioni molto diverse tra di loro, ma che sono accomunate dal richiamo di migliaia di persone e dalla difficoltà di gestirne la sicurezza a livello di contagio e il seguente rintracciamento per contenere l’epidemia.

Il questore di Perugia, Antonio Sbordone, ha voluto precisare che “del pubblico spettacolo e sport se ne occupa il Comune, mentre le fiere sono di competenza regionale. Le manifestazioni di espressione del pensiero, tutelate dalla Costituzione, non prevedono autorizzazione, ma solo un preavviso al questore che può dare solo prescrizioni di carattere organizzativo per lo svolgimento. Le può vietare solo per gravi motivi di ordine pubblico”.

Con le normative introdotte a causa del Covid19, queste manifestazioni “si possano svolgere, ma in forma statica, con mascherine e altre prescrizioni eventuali da parte del questore – ha proseguito Sbordone - Così è avvenuto per la Marcia per la Pace, organizzata in forma statica, debitamente annunciata e per la quale sono state emesse prescrizioni di sicurezza per essere nel pieno rispetto della legge”.

In riferimento alle decisioni del Cts regionale, secondo il questore Sbordone c’è stata una “valutazione errata dello svolgimento della manifestazione: non c’è marcia, non ci sono punti di ristoro, non c’è percorso in salita, ma sarà un’iniziativa statica con un piano che è frutto di un mese di lavoro e di prescrizioni – ha precisato il questore – Dagli iniziali 25 chilometri di percorso con 12mila persone si è passati a 5 chilometri con 2mila persone, per arrivare a tre punti di ritrovo statici Perugia, Santa Maria degli Angeli e Assisi da cui non si muoverà nessuno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche per la beatificazione di Carlo Acutis sono state fatte le valutazioni di sicurezza ed è stato predisposto un piano: “Per noi ci sono problemi organizzativi, ma al momento non vi sono motivi di sicurezza o leggi per vietare le manifestazioni. Se la valutazione fosse stata contraria avrei vietato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento