Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Anarchici, perquisizioni e blitz della polizia a Perugia: due indagati

Indagate due persone, una residente a Perugia e l'altra a Terni. Il blitz della Digos poco prima dell'alba

Anarchici, scatta il blitz della polizia. Nella mattinata di giovedì 4 febbraio gli agenti della Digos di Perugia e di Terni, nell'ambito di un'indagine diretta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Perugia e con il coordinamento del Servizio per il Contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Interno della Direzione Centrale Polizia di Prevenzione, hanno eseguito diverse perquisizioni nei confronti di alcune persone gravitanti nell'area anarchica umbra. 

Secondo la Questura di Perugia gli anarchici "si sono resi responsabili, negli ultimi mesi, dei reati di istigazione a delinquere, danneggiamento e vilipendio della Repubblica".

Durante le perquisizioni gli agenti hanno trovato due maschere antigas, droga e svariato materiale di propaganda anarchica. 

I fatti per i quali, al momento, sono indagate due persone, residenti rispettivamente nella provincia di Perugia e Terni, riguardano numerose scritte di matrice anarchica di incitamento alla violenza e di vilipendio della Repubblica; affissioni di manifesti abusivi di rivendicazione dell’attentato alla sede della Lega, a Treviso, nell’agosto del 2018; una manifestazione lo scorso 1 maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anarchici, perquisizioni e blitz della polizia a Perugia: due indagati

PerugiaToday è in caricamento