rotate-mobile
Cronaca Spoleto

Spoleto, massacra di botte la ex e la perseguita: arrestato e rinchiuso in carcere

Stalker seriale in manette, non è la prima vittima

Massacra di botte la ex, la perseguita e la tempesta di messaggi: stalker in manette. Gli agenti del commissariato di Spoleto hanno esguito un ordine di cattura emesso dalla Procura di Spoleto e hanno arrestato un 30enne, accusato di stalking e lesioni gravi. L'uomo è stato individuato, ammanettato e rinchiuso nel carcere di Spoleto. 

Per i poliziotti si tratta di uno stalker seriale. Diverse le vittime e le denunce per persecuzione e lesioni. 

Le indagini sono partite quando l'ultima vittima è finita al Pronto Soccorso per un pestaggio brutale. La donna, colpita a calci e pugni, aveva riportato diverse fratture e avevo perso i sensi per ore. Gli agenti del Commissariato di Spoleto hanno raccolto la denuncia dell'ospedale di Spoleto e hanno dato il via alle indagini, ricostruendo l'inferno in cui il 30enne aveva costretto la donna. E non è finita qui. L'uomo ha di nuovo aggredito la donna che era appena uscita dall'ospedale. I poliziotti e i carabinieri, presenti sul posto per proteggerla, sono riusciti a fermare il 30enne e ad arrestarlo. 

I domiciliari, però, non sono bastati. L'uomo ha continuato a perseguitare la donna, con una montagna di messaggi e minacce. 

L'ordine di cattura ha messo fine all'inferno. I poliziotti lo hanno arrestato e rinchiuso nel carcere di Spoleto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoleto, massacra di botte la ex e la perseguita: arrestato e rinchiuso in carcere

PerugiaToday è in caricamento