La spacciatrice in fuga trovata al Trasimeno: voleva evitare il carcere dopo anni di spaccio

Nelle prime ore del mattino la Polizia di Stato ha rintracciato nella zona del lago Trasimeno una cittadina colombiana 53enne, da tempo ricercata per l’esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Firenze nel 2013. La donna doveva infatti scontare due anni e quattro mesi di reclusione per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio; tuttavia sinora era riuscita a rendersi irreperibile.

Soltanto qualche giorno fa la svolta: l’impegno e la professionalità degli uomini della Squadra Mobile sono stati premiati, visto che, dopo una lunga e paziente ricerca, l’abitazione della colombiana è stata finalmente localizzata in un paese vicino al lago Trasimeno, dove poi la donna è stata effettivamente rintracciata. Pertanto, quando ormai la sudamericana si era forse convinta di averla fatta franca, i poliziotti si sono presentati a casa e l’hanno condotta in Questura per procedere nei suoi confronti.

Qui, conclusi gli accertamenti del caso, la 53enne è stata arrestata in esecuzione del suddetto ordine di carcerazione e successivamente associata al carcere di Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento