Festa Polizia, la strategia anti-malavita funziona: calano i crimini, più espulsioni, preoccupano i furti

La strategia sulla sicurezza a Perugia e provincia sta continuando a dare buoni risultati. Tutti i dati. Le analisi del Questore Francesco Messina

La strategia sulla sicurezza a Perugia e provincia sta continuando a dare buoni risultati. Le espulsioni dei clandestini e dei criminali seriali, i controlli continui sulle aree a rischio e negli appartamenti, oltre che alla prevenzione sul territorio, hanno permesso di togliere spazio di manova soprattutto ai clan della droga e in parte anche ai topi di appartamento. Nel giorno dei 165 anni della Polizia sono stati forniti i dati sul periodo marzo 2016-marzo 2017. 
 
Il numero dei delitti commessi nella Provincia di Perugia, sono in netto calo rispetto all’analogo periodo precedente: meno 15%. Così come sono in calo quelli commessi a Perugia: meno 13%. Non è più la droga e le morti correlate all'assunzione di stupefacenti i grandi problemi da risolvere dato che la maggioranza degli eventi criminali sia in Provincia (54%) che nel capoluogo (57%) riguardano i reati contro il patrimonio. Di seguito tutti gli altri: 13% i danneggiamenti, 5% le truffe e le frodi informatiche, 3% i reati contro la persona, e 1% rapine e ricettazione nella media. 

"Occorre ribadire che viviamo in una regione sana, permeata in ogni sua fascia sociale da datata e ampia diffusione di quella cultura della legalità che in altre zone del nostro Paese tarda purtroppo ad affermarsi" ha ribadito il Questore Francesco Messina nel suo intervento per i festeggiamenti. 

E ancora: "Abbiamo privilegiato l’esigenza di fornire ai cittadini di Perugia e della sua provincia risposte adeguate circa la nostra presenza fisica sul territorio provvedendo, con non pochi sacrifici di tutto il personale impegnato, al potenziamento, rispetto al passato, dei servizi di controllo ordinari e straordinari (implemento di ben il 43%). Particolare attenzione abbiamo dedicato, poi, all’esercizio dei poteri di polizia amministrativa e di polizia giudiziaria, implementando energicamente l’azione di contrasto dei fenomeni dello spaccio di stupefacenti e dell’immigrazione clandestina perché questo è ciò che ha consigliato di realizzare l’attenta lettura delle esigenze del territorio alla luce della pressante richiesta di sicurezza posta dalla cittadinanza. I risultati, in termini di sicurezza effettiva, non sono mancati essi sono indiscutibilmente incoraggianti".

I crimini in provincia di Perugia, accertati dalla Polizia, sono passati da 29.477 del 2013 agli attuali 24800. In calo, anche se più contenuto, anche a Perugia: 11920 nel 2013 a fronte di 8472 del 2017. Il 73 per cento delle persone arrestare sono stranieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento