Pila, la nuova "piazza" dei cittadini rischia di slittare

Nonostante l'approvazione di un Piano di riqualificazione di Pila con tanto di contributo dei cittadini, l'area cruciale adiacente del centro socio-culturale rischia di diventare un semplice parcheggio...

La riqualificazione di Pila rischia di diventare un vero e proprio rebus. Se a breve dovrebbe uscire un bando con tanto di progetti per ridare smalto alla frazione perugina, allo stesso tempo è stata prevista una bitumazione di alcune zone cruciali che rischia di fatto di vanificare o arginare tutte le migliorie previste dal Consiglio comunale. In particolare l'area interessata è quella anti-stante il centro sociale di Pila che, nelle intenzioni, dovrebbe diventare la nuova "agorà" della frazione.

A sollevare il caso è stato il consigliere comunale del Psi, Silvano Segazzi, che ha bollato l'improvvisa bitumazione come "funzionale solo ad esigenze ed aspettative di pochi" e inoltre "operazione nemmeno coerente con il quadro complessivo delle bitumature". "La riqualificazione - ha spiegato Segazzi - era stata accolta con il favore di gran parte dei cittadini, ora però con questa opera di manutenzione straordinaria si pregiudicano i risultato che si volevano perseguire. La Giunta ci deve delle spiegazioni". Non è passata inosservata l'accusa di un intervento fatto per pochi "eletti" a discapito della comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento