rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Pila

Pila, prendono a cazzotti il vicino di casa: si era lamentato del trambusto notturno

Tre stranieri si erano attaccati al campanello della propria abitazione per farsi aprire dopo una serata tra uomini con qualche bicchieretto di troppo. Il vicino si è svegliato ed ha protestato con parole dure.

Trambusto c'era stato e anche a tarda notte, ma niente festino che era andato avanti per ore. C'è anche un altra ricostruzione - la più credibile - nella vicenda dell'aggressione a danno di un perugino che sarebbe stato picchiato da un vicino di origine albanese - lavoratore, in regola con il permesso, con tanto di famiglia e zero precedenti - dopo un diverbio proprio per il rumore nel cuore della notte. Il vicino albaese era tornato alle 2 insieme a due amici con i quali aveva passato una serata in tranquillità.

Senza mezzi termini avevano bevuto qualche bicchiere di troppo. Uno stato psico-fisico che li ha portati sotto casa a suonare più volte il campanello per farsi aprire la porta dalla moglie. Oltre a questo anche un po' di gazzara tra amici. Quel tanto che basta per svegliare il vicino di casa che è uscito dalla porta ed ha risposto per le rime ai tre stranieri. Da lì è scattata la violenza: tre cazzottoni in faccia che lo hanno mandato al Pronto Soccorso. Tra condomini già da tempo i rapporti erano all'insegna dell'antipatia. Sul posto è intervenuta la Polizia.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pila, prendono a cazzotti il vicino di casa: si era lamentato del trambusto notturno

PerugiaToday è in caricamento