Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Nocera Umbra

Nocera Umbra, pieno "illegale" con la tessera carburante del Comune: dipendente sotto processo per peculato

L'imputato sarebbe stato visto al distributore in uno dei giorni dei prelievi illeciti, ma i tabulati telefonici non lo collocano in quel posto

Pieno sulla macchina privata con le tessere carburanti del Comune di Nocera Umbra. Un dipendente finisce sotto processo per peculato.

L’imputato, difeso dall’avvocato Alessia Arcangeli, è accusato di avere utilizzato le carte per il rifornimento di carburante dei mezzi comunali per fare il pieno sulla sua autovettura.

Il Comune ha sporto denuncia contro ignoti dopo un controllo sugli scontrini di pagamento, riscontrando una differenza tra quanto pagato e il quantitativo di carburante immesso nei veicoli e segnato sulle schede chilometriche dei mezzi.

La Procura di Perugia ha contestato il reato a un dipendente, individuato tra quelli che aveva la possibilità di accedere alle tessere carburante e alle chiavi dei mezzi per prendere le schede di servizio. Un testimone, inoltre, avrebbe riferito di aver visto l’imputato nei pressi di una stazione di servizio in uno dei giorni in cui sarebbe stato fatto un pieno “illegale”.

Sono stati acquisiti anche i tabulati telefonici, sulla valenza probatoria dei quali la giurisprudenza ha sollevato molteplici dubbi, ma non ci sarebbe corrispondenza tra l’utenza telefonica dell’imputato e le celle nei pressi del distributore dove sarebbero state utilizzate le tessere del Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera Umbra, pieno "illegale" con la tessera carburante del Comune: dipendente sotto processo per peculato
PerugiaToday è in caricamento