rotate-mobile
Cronaca

Piccolo Carro nel mirino per truffa e frode: sequestro di oltre sei milioni di euro, ma la Cassazione annulla tutto

Annullata l’ordinanza del tribunale del Riesame che aveva confermato il maxi sequestro di 6 milioni e 297mila euro per il Piccolo Carro

Annullata l’ordinanza del tribunale del Riesame che aveva confermato il maxi sequestro di 6 milioni e 297mila euro per il Piccolo Carro, così come disposto dal gup Lidia Brutti. Il primo collegio della seconda sezione della Cassazione, presieduta dal giudice Piercamillo Davigo, ha annullato con rinvio l’ordinanza emessa dal tribunale di Perugia disponendo la trasmissione degli atti allo stesso.

Il ricorso per Cassazione, era stato avanzato dagli avvocati difensori Giancarlo Viti, Mario Tedesco, Giovanni Zurino e Sandro Picchiarelli (rispettivamente legali della presidente della cooperativa Cristina Aristei, del vice Pietro Salerno e del Piccolo Carro), dopo il rigetto dell'istanza di Riesame dello scorso febbraio. 

Piccolo Carro, truffa e frode: confermato il maxi sequestro milionario

Piccolo Carro, maxi sequestro da sei milioni di euro

La cooperativa era finita infatti nella lente d'ingrandimento della procura per la gestione delle strutture residenziali con ospiti minori  a carattere di attività terapeutico - sanitaria, senza però - è questa l'accusa - averne le autorizzazioni. Nelle varie sedi dislocate da Perugia a Bettona, sarebbero stati erogati prestazioni di tipo terapeutico sanitario; per ogni paziente minore ospite la struttura riceveva 400 euro al giorno anche in virtù della valenza sanitaria della prestazione (requisiti però che non avrebbe posseduto) rispetto a quella eslusivamente a carattere socio - educativo. La difesa  nel frattempo aveva depositato il ricorso per il Riesame avverso al decreto di sequestro preventivo chiesto dal gip, chiedendo la restituzione integrale dei beni. Ricorso poi rigettato dai giudici e oggi annullato dalla Cassazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccolo Carro nel mirino per truffa e frode: sequestro di oltre sei milioni di euro, ma la Cassazione annulla tutto

PerugiaToday è in caricamento