menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La picchia con la sua semiautomatica senza motivo, l'arma presa al mercato nero

L'aggredisce senza motivo, facendole riportare dei traumi alla mano sinistra. L'uomo era in possesso di una pistola molto probabilmente comprata al mercato nero

Aveva una pistola in mano. Ma non la voleva usare per sparare, almeno in quel momento specifico, la voleva semplicemente usare per picchiare una donna . A finire nei guai per lesioni personali e possesso illegali di armi, un giovane albanese di 27 anni, finito davanti al giudice e difeso dall’avvocato Daniela Paccoi che oggi, 21 gennaio, ha patteggiato per lui la pena a un anno e otto mesi di reclusione.

A prendere parte alla violenza, anche un’altra persona, adesso incriminata per gli stessi reati risalenti al giugno del 2013. A finire tra le mani dei malviventi una semiautomatica, marca Ekol, che i due si dovevano essere procurate al mercato nero. Seguentemente  modificata e resa micidiale. In tutto sei i proiettili sequestrati, ovviamente non denunciati alle autorità.  Nessuna spiegazione è stata data sul perché di quell’aggressione, avvenuta davanti agli occhi di tutti che sono rimasti impassibili, mentre l'uomo ha ripetutamente colpito la donna con la pistola sulla mano sinistra. Fortunatamente non è partito nessun colpo. Una vicenda quindi che, nonostante il dramma dell'aggressione, è comunque finita meglio rispetto a quello che poteva accadere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento