Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Assisi

Sfonda la porta di casa dell'anziana vicina e la prende a schiaffi dopo le proteste per il rumore: processato

L'uomo è accusato anche di violazione di domicilio e gli viene contestata l'aggravante per l'aggressione ad una "persona in condizioni di minorata difesa in ragione dell’età avanzata"

La vicina bussa sulla parete chiedendo di fare meno rumore e lui esce di casa, sfonda la porta d’ingresso della condomina e le rifila due schiaffi. Vicino violento finisce sotto processo per lesioni.

L’uomo è accusato di violazione di domicilio, danneggiamento e lesioni personali per avere “con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, per questioni di vicinato, in particolare quale reazione al richiamo per rumori molesti” danneggiato “rendendola in tutto o in parte inservibile, la porta di ingresso” dell’anziana vicina “rompendole la serratura e con ciò introducendosi all’interno dell’abitazione della medesima contro la volontà espressa di questa quindi, la colpiva con due schiaffi e un calcio alla gamba sinistra, procurandole lesioni personali consistite in modesto eritema cutaneo alla guancia sinistra, da cui derivava una malattia giudicata guaribile in giorni tre”.

Con l’aggravante di aver causato il fatto profittando di circostanze di luogo, di tempo e di persona tali da ostacolare la pubblica e privata difesa, in particolare in danno di persona in condizioni di minorata difesa in ragione dell’età avanzata.

All’uomo, difeso dagli avvocati Flavio Mennella e Anna Russo, è contestata anche la recidiva infra quinquennale, cioè non è nuovo ad avere a che fare con la giustizia.

I fatti erano avvenuti il 30 novembre del 2012 ad Assisi e dieci anni dopo il procedimento è ancora davanti al giudice di primo grado.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfonda la porta di casa dell'anziana vicina e la prende a schiaffi dopo le proteste per il rumore: processato
PerugiaToday è in caricamento