menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Piazza Italia, risolto il mistero della scritta e delle lettere mancanti

Un lettore ci aiuta a risolvere l’enigma della scritta danneggiata, alla base del monumento equestre a Vittorio Emanuele II in piazza Italia

Un lettore ci aiuta a risolvere l’enigma della scritta danneggiata, alla base del monumento equestre a Vittorio Emanuele II in piazza Italia.

Riassumendo i termini della questione, l’Inviato cittadino osservava che la scritta del basamento, sulla faccia orientata verso palazzo Calderini, è lacunosa in quanto alcune lettere romane sono state strappate e portate via (è di secondaria importanza se questo sia avvenuto ad opera di studenti in gita “di distruzione” o di altri vandali di passaggio). E non senza difficoltà. Ci dice un esperto: “Sono lettere metalliche dotate di piedini profondamente cementati sul granito: non sono certo state staccate senza l’uso di un attrezzo, come un cacciavite”. Ma tant’è!

La scritta dice “L’Italia nell’opera del re liberatore, presentì il settembre…” dove alcune lettere sono state staccate e asportate, si vede  il numero MDCC_ _XX (in cui i trattini rappresentano le lettere mancanti).

Scrive l’amico lettore, ingegner Elvio Fagiolari, inquadrando la questione: “Il monumento dello scultore Giulio Tadolini venne "scoperto" il 18 settembre 1890 con quattro giorni di ritardo rispetto alla data prevista per un impedimento del figlio Umberto I, che doveva essere presente alla cerimonia”.

Poi spiega: “Ma la data in questione non può essere il 1860; forse è il settembre 1870 per il fatto che la scritta fa riferimento all'Italia e nel settembre 1870 avvenne la presa di Porta Pia "perfezionando" così l'unità d'Italia”.

Commento e spiegazione ineccepibili, che coglie nel segno. Insomma: le lettere asportate sarebbero una C e una L che, nella sequenza corretta, costituiscono MDCCCLXX. Ossia: 1870!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento