Centro storico, Piazza Italia senza Ztl: il piano del Comune

Togliere le telecamere che da Piazza Partigiani portano a Piazza Italia per consentire il transito 24 ore al giorno. Obiettivo: Comune e commercianti lavorano per riportare le famiglie nell'acropoli blindata dalla Ztl

L'ipotesi è affascinante e forse sarebbe la risposta più giusta al dilemma di come tutelare il centro storico dal traffico selvaggio ma allo stesso tempo consentendo ingressi regolari per dare linfa a ristoratori, commercianti e aziende storiche.

Sulla scrivania dell'assessore alla mobilitò, Roberto Ciccone, c'è una cartella vergata di suo pugno sulle modifiche che sarebbero da appartorare al Piano della nuova Ztl per l'acropoli che dovrà essere approvato entro i prossimi mesi.

Tra le modifiche, più volte sostenuta dai commercianti stessi, c'è l'idea di lasciare una zona aperta tutto il giorno, che da Piazza Partigiani passa per via dell'indipendenza fino arrivare a Piazza Italia.

Il tutto, secondo le prime indiscrezioni emerse da Palazzo Priori, senza la possibilità di fermarsi o intralciare: si potrà fare un sosta breve per scarico e carico di persone e merci.

L'obiettivo è quello di far aumentare il numero delle famiglie che ritornano, senza il rischio di prendere multe salate, a vivere a 360 gradi il centro storico. Il piano, non avendo previsto il permesso di parcheggio, non incide più di tanto anche sulla gestione del minimetrò che ha bisogno di passeggeri per poter avere un bilancio decoroso dati gli investimenti fatti e i costi di gestione.

L'unico problema di Piazza Italia "zona free" dalla Ztl sono i vari costi di progettazione, sistemazione impianti - sulle traverse che portano al centro storico queste rimarrano sotto l'occhio bionico del Situ - e messa in sicurezza delle strade: servirebbero 200mila euro.

Tanti per il bilancio comunale di questi tempi. Ecco dunque la decisione dell'assessore di aprire un confronto con le associazioni di categoria a cui si chiederà di aderire all'iniziativa con dei finanziamenti. D'altronde il progetto porta benefici soprattutto alle attività commercianti.

Comunque, l'eventuale modifica di Piazza Italia non potrà scattare che dal prossimo anno: prima si provvederà ad approvare la nuova bozza della Ztl - orario unico autunno e inverno con accesso alle 23 invece che il vecchio orario invernale che permetteva l'accesso fino alle 2 - che darà un ulteriore giro di vite ai permessi degli esterni: professionisti, lavoratori pendolari e altri ancora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma prima bisogna fare la scrematura - per rispettare i residenti che non hanno posti auto sufficienti nell'acropoli - e poi cercare una soluzione che ridia energia ad un centro storico mai come di questi tempi solitario e freddo. Complice anche la crisi economica.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento