menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Basta autobus in Piazza Grimana": dai "civici" la proposta per rivoluzionare il traffico

In attesa di un piano generale - a cui sta lavorando anche il sindaco Andrea Romizi - dalla maggioranza in consiglio comunale arriva una prima proposta per un nuovo ed ecologico servizio di trasporto. "Fondamentale per difendere decoro e anche il restaurato Arco Etrusco"

"Per tutelare Piazza Grimana e il restaurato Arco Etrusco vietiamo il transito ai grandi autobus di Umbria Mobilità": la richiesta alla Giunta porta la firma dei consiglieri comunali di maggioranza Angela Leonardi (CReA Perugia) e Franco Ivan Nucciarelli (Perugia Rinasce) che vogliono cambiare radicalmente il servizio di trasporto pubblico di questo angolo di centro storico. "Vanno sostituiti gli attuali ingombranti, inquinanti e pericolosi autobus con navette a propulsione elettrica da 8-15 passeggeri".

Per i consiglieri comunali i mezzi utilizzati attualmente da Umbria Mobilità rappresentano non solo un’offesa al decoro, ma anche un rischio costante e concreto soprattutto per i pedoni che percorrono Via Fabretti, larga lo stretto necessario a far passare un bus.

L’intento è avviare un processo globale e strutturato volto alla riqualificazione complessiva di Piazza Grimana e alla sua effettiva valorizzazione, anche intraprendendo quanto prima un percorso di adeguamento e rimodulazione del traffico, che coinvolge le strade dalla rotonda dell’Elce a Porta Pesa e, possibilmente, a Monteluce. La rigenerazione di Piazza Grimana è da considerare tra i progetti primari realizzabili grazie all’utilizzo dei Fondi Strutturali Europei dell’asse 2014-2020.

La cittadinanza ha più volte espresso pubblicamente il proprio disagio circa le condizioni del traffico della zona e dalle parole si è passati ai fatti con una raccolta di firme promossa da Silvano Monarca, professore ordinario di Igiene e Sanità Pubblica all’Università degli Studi di Perugia e da sua moglie Simonetta Arconi Monarca. In brevissimo tempo il testo è stato sottoscritto da ben 300 persone. 

"Piazza Grimana - concludono Nucciarelli e Leonardi - è uno dei luoghi di Perugia dove si concentra un numero straordinario di valori: con interventi ben programmati, anche dilazionati nel tempo, sarebbe possibile farne il secondo più importante punto di aggregazione della città. In questa direzione è pertanto auspicabile che in tempi brevi gli autobus siano sostituiti da mezzi di minori dimensioni, ecosostenibili e più consoni al pregiato contesto storico-artistico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento