menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Grimana, il baby-soldato dei clan tunisini dello spaccio spedito in "riformatorio"

Il Tribunale per i Minori ha deciso per il carcere giovanile dopo che il 17enne era stato denunciato a piede libero perchè in possesso di 220 grammi di droga. Era un soldato dello spaccio e aveva continuato a portare avanti la sua azione

Un pusher minorenne, tunisino di 17 anni, è stato arrestato a Perugia dalla squadra mobile, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale per i minorenni del capoluogo umbro, in seguito a un'operazione antidroga svolta dalla polizia nell''ottobre scorso, quando il ragazzo e altri due giovani erano stati sorpresi in un appartamento nella zona di piazza Grimana in possesso di circa 220 grammi hascisc e di materiale per il confezionamento della droga.

In quell'occasione il diciassettenne era stato denunciato a piede libero in attesa di ulteriori e più approfonditi accertamenti che hanno condotto successivamente il pm a richiedere la misura cautelare della custodia in carcere, mentre gli altri due giovani sorpresi nell'appartamento, entrambi maggiorenni, erano stati arrestati.

Nella giornata di ieri - 27 novembre - un equipaggio della seconda sezione criminalità diffusa della squadra mobile si è dedicato alla ricerca del ragazzo che, avendo probabilmente appreso dell'emissione della misura a suo carico, si era allontanato dal proprio domicilio. 

Nel tardo pomeriggio è stato però rintracciato in piazza Braccio Fortebraccio, anche grazie alla collaborazione di un equipaggio del reparto prevenzione crimine di Perugia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento