menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop a buche e strade colabrodo, il Comune corre ai ripari: la mappa degli interventi

Il sindaco Romizi: “Nonostante le polemiche da tempo Amministrazione ed uffici stanno lavorando alacremente per restituire alla città strade finalmente risanate"

Stop a strade disastrate e colabrodo. C’è un piano, ed è quello di risanamento, che andrà ad interessare la nostra città.

 I numeri del piano Il “piano strade” 2017 prevede interventi per oltre 11 milioni di euro così suddivisi: 1 milione di euro quale terza annualità degli interventi programmati e direttamente eseguiti dal Comune mediante gara d’appalto; 500mila euro derivanti dagli stanziamenti per il cosiddetto “disagio ambientale” (zone limitrofe agli impianti di smaltimento dei rifiuti) per altri interventi diretti da parte del Comune nonché tramite il cantiere; oltre 10milioni di euro per interventi e ripristini da parte di terzi. Gli interventi consisteranno in ripristini strutturali, bitumature, adeguamenti e ripavimentazioni stradali.

Gli interventi già eseguiti nel primo semestre 2017 Alcuni interventi stradali sono già stati eseguiti nei primi sei mesi del 2017, con ciò recuperando i rinvii operati nel 2016 a causa di alcune situazioni “eccezionali”, ossia lavori sul raccordo e cantieri per la posa della fibra, che avevano impedito di procedere con il cronoprogramma del 2016.

I principali interventi effettuati hanno riguardato, tre la altre: via Borgioni e via del Casciolano (Pontevalleceppi), via Manicon, via degli Astri e via Puccini (Ponte Felcino), Colle Umberto, Poggio delle Corti, strada del Mandoleto, via Pievaiola, via Dottori, via Berlinguer, strada Lacugnano giardino, via Magellano, via Settevalli, via Cortonese, via del Tabacchificio, via Pellas, via Fiume, viale Roma, via Romana, via Tuderte, strada di Montecorneo, via Siepi, via Adelaide, via del Bulagaio, largo della Libertà (giardini Carducci).

Prossimi interventi nel 2017 Nella seconda metà del 2017 si procederà ora ad una serie di significativi interventi di risanamento che consentiranno di ridare lustro a molte importanti arterie cittadini.

Questi i principali interventi previsti in tutte le aree della città: via Mentana, via Palermo, via della Pallotta, via Fonti Coperte, via della Pescara, via Pellas, via Mario Angeloni, via XX settembre, largo Cacciatori delle Alpi, via Marconi, via Masi, viale Indipendenza, via Bonazzi, piazza Italia, via Ruggero d’Andreotto, case Bruciate, strada Santa Lucia, via degli Olivi, via Ripa di Meana, via Brunamonti, via del Giochetto, via Eugubina, via Settevalli, via Martiri dei Lager, via dell’Acacia, via Pieve di Campo, via Bixio, via Benucci, via Fra’ Giovanni da Pian di Carpine, via Tagliamento, strada di Boneggio; viale San Sisto, via Mascagni, via Corcianese, viale Antinori, viale Pellini, via Campo di Marte, via della Scuola, e tante altre.

A completare il quadro ci ha pensato il sindaco Andrea Romizi: “Nonostante le polemiche e segnalazioni che giornalmente arrivano sui social o dalla stampa, da tempo Amministrazione ed uffici stanno lavorando alacremente per restituire alla città strade finalmente risanate. Ciò pur di fronte a tempi drammatici, sotto il profilo economico, che Perugia, come gli altri Enti locali, sta vivendo a causa dei tagli del Governo nazionale”. “Questa Amministrazione, quando si è insediata, ha compiuto una scelta politica precisa, ossia di tornare ad investire sulla manutenzione delle strade ritenendola una priorità"

Il sindaco ha invitato tutti ad affrontare l’argomento considerando il quadro generale: “Abbiamo ereditato una città con criticità incredibili (strade dissestate, illuminazione antica e fuori norma, connessione ad internet inesistente); dopo un lungo lavoro, avviato in questi tre anni, saremo in grado a fine legislatura di restituire alla città un’infrastruttura digitale unica a livello mondiale, un’illuminazione totalmente rinnovata ed in regola con le normative, strade ben mantenute e sicure, non solo nelle principali zone di ingresso a Perugia, ma anche nelle aree periferiche”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento