menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Protesta in strada dei migranti a Perugia

Protesta in strada dei migranti a Perugia

Nuovo piano accoglienza migranti: saranno assegnati in tutti i comuni, ad oggi 3200 in Umbria

Piano nazionale di riparto dei migranti lanciato d'intesa da Ministero dell'interno e Anci (Associazione nazionale Comuni italiani). Presentato a Terni nel corso del convegno 'Accoglienza diffusa modello di governance locale'

Il 2017 in Umbria vedrà un'accoglienza di migranti e rifugiati spalmata su quasi tutti e 92 comuni dell'Umbria. E chi non si allinea alle direttive sui migranti del Governo rischia pesante penalizzazioni economiche. Le assegnazioni saranno ripartire a secondo della demografia dei vari comuni per una giusta e sostenibili ripartizione dell'accoglienza. La gestione prevede corsi di lingua, inserimento sociale e di pubblica utilità dei migranti. Sono questi gli obiettivi del Piano nazionale di riparto dei migranti lanciato d’intesa da Ministero dell’interno e Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) e presentato a Terni nel corso del convegno ‘Accoglienza diffusa modello di governance locale’.

Nel corso dell’incontro, a cui hanno preso parte numerosi soggetti coinvolti nel Piano, sono stati forniti i dati dell’accoglienza in Umbria, con la provincia di Perugia che ospita 2.365 immigrati, 240 con i progetti Sprar e gli altri 2.125 in centri di assistenza temporanea, e quella di Terni che ne ospita 819, di cui 204 con il sistema Sprar e 615 in strutture temporanee. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento