menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Moto contro auto, muore 34enne sul colpo: omicidio stradale per due, prima condanna a 5 mesi

Due imputati sono finiti davanti al giudice: il conducente dell'auto, condannato in abbreviato, e il centauro che guidava (ma senza patente) la moto

Un tragico schianto, quello in cui perse la vita una giovane donna di 34 anni, A.I. (le sue iniziali), sbalzata dalla moto sulla quale viaggiava come passeggera la notte del 24 settembre 2016. L'impatto con l'auto lungo la strada provinciale 248 di Petrignano, nel comune di Assisi, causò il decesso della giovane e per i due conducenti dei veicoli si aprì un'inchiesta per omicidio stradale approdata questa mattina nelle aule del tribunale di Perugia dinanzi al gup Piercarlo Frabotta.

Per il conducente della moto (difeso dall'avvocato Gabriele Venceslai) il giudice ha disposto il rinvio a giudizio mentre l'imputato alla guida dell'auto - difeso dagli avvocati Francesco Falcinelli e Nicola Pepe - è stato condannato a cinque mesi di reclusione (pena sospesa) in forza del rito abbreviato condizionato all'escussione di un consulente della difesa.

Secondo la procura che ha chiesto per i due imputati il processo, mentre transitavano lungo la strada, il conducente dell'auto  all'intersezione con la provinciale, dopo essersi fermato allo stop (all'atto di immettersi sulla strada in direzione Pianello), avrebbe "omesso la dovuta attenzione che gli avrebbe permesso di avvistare e quindi di dare la precedenza al motoveicolo che proveniva da sinistra".

Mentre il motociclista, contesta la procura,  non solo era sprovvisto della relativa patente di guida, ma avrebbe superato di 35K/h la velocità consentita, così da non riuscire ad evitare l'impatto con la macchina. Per la ragazza che sedeva dietro la motocicletta a nulla sono valsi i soccorsi per tentare di strapparla alla morte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento