rotate-mobile
Cronaca San Sisto

Perugina la crisi si aggrava, confermati i 180 esuberi: il piano salva-posti

La conferma arriva direttamente dall'incontro che si è svolto questa mattina - 16 aprile - presso Confindustria a Perugia ed ha visto in prima linea Nestlè Italia e i sindacati confrontarsi. Ci sono ancora delle vie alternative per salvare l'occupazione...

Tutto confermato: alla Perugina di San Sisto per la Nestlè ci sono 180 contratti a tempo indeterminato di troppo. E vorrebbero nella migliore delle ipotesi trasformarli in parte in stagionali o in part-time per arginare il calo di produzione del cioccolato nella cosiddetta stagione di magra per le vendite. La conferma arriva direttamente dall'incontro che si è svolto questa mattina - 16 aprile -  presso Confindustria a Perugia ed ha visto in prima linea Nestlè Italia e le organizzazioni sindacali Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil dell'Umbria e la Rsu Perugina di San Sisto. 

Dopo la riconferma da parte di Nestlè dei 180 esuberi, le parti sindacali hanno avanzato, in linea con l'accordo precedente, una proposta di internalizzazione di tutte le attività attualmente delegate da Nestlè a soggetti terzi, come possibile strumento per evitare gli esuberi stessi. il che comunque non sarebbe indolore perchè altri perderebbe la commessa e il lavoro. 

Si cerca anche di rafforzare la rete commerciale che, secondo i sindacati, sarebbe oggi molto carente nella promozione e distribuzione dei prodotti. L'azienda ha preso atto della proposta e si è riservata di dare una risposta in tempi stretti.

Il tavolo sarà dunque riconvocato entro i primi 15 giorni di maggio, alla presenza del responsabile dolciario del gruppo Corrado Castrovillari.Nel frattempo, l'attenzione dei sindacati resta massima, anche vista la rottura, a livello nazionale, della trattativa per il rinnovo dell'integrativo aziendale che riguarda l'intero gruppo, ma naturalmente anche il sito di San Sisto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugina la crisi si aggrava, confermati i 180 esuberi: il piano salva-posti

PerugiaToday è in caricamento