La convivenza diventa un film horror: botte, abusi, vessazioni e psicofarmaci

I protagonisti sono un 38enne e la sua convivente. La situazione è subito degenerata: cellulare sequestrato, divieto di uscire con le amiche e botte

Violenze, abusi, sopraffazioni, botte. Un inferno. La convivenza diventa un incubo. Il coraggio di una giovane romena, che nei giorni scorsi si è presentata in Questura a Perugia, ha fatto sì che venisse alla luce la storia dell’orrore.

I protagonisti sono un 38enne e la sua convivente: i due, ricostruisco i poliziotti, dopo essersi frequentati per qualche settimana, hanno preso alcuni mesi fa la decisione di andare a vivere insieme in un appartamento della periferia perugina. Ma la convivenza, ben presto, si è rivelata un inferno. Così, secondo quanto riferito dalla ragazza, si è iniziato col divieto dell’uomo di frequentare alcune amiche, giudicate pericolose in quanto avrebbero potuto influenzare negativamente i suoi comportamenti, per passare ad un controllo maniacale del telefono cellulare, che più volte le è stato strappato di mano per verificare chi l’avesse cercata, e che addirittura, in alcune occasioni, le è stato letteralmente sequestrato.

E come se non bastasse l’uomo, secondo la denuncia della ragazza, l’ha convinta ad assumere i suoi psicofarmaci, perché la cosa, a suo dire, li avrebbe uniti ancora di più. Infine, non sono mancati i casi in cui lui ha avuto degli scatti d’ira del tutto immotivati nei suoi confronti, arrivando ad alzare le mani, tanto che la rumena ha esibito alla Polizia un recente referto riportante una prognosi di 10 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine, dopo la denuncia, la Questura ha preso subito provvedimenti: il 38enne è stato denunciato per i reati di maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni personali. Al contempo, la Polizia si è preoccupata di tutelare l’incolumità della ragazza, che da subito ha cambiato il proprio domicilio, trasferendosi in un luogo sicuro dove l’ormai ex compagno non potrà recarle altro danno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Non rispetta le norme anti Covid-19, multato parrucchiere e negozio chiuso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento