Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

L’installazione di Mamo in via Mazzini, l'artista perugino replica dopo le polemiche: "Si scandalizzano per l'arte, ma tacciono su un centro scambiato per orinatoio..."

Riceviamo e pubblichiamo la replica di Massimiliano Donnari, artista di grande successo in Umbria e in Italia con lo pseudonimo Mamo, dopo le polemiche sollevate da una sua opera da parte di una consigliera del Pd e altri personaggi cittadini sui social

Riceviamo e pubblichiamo la replica di Massimiliano Donnari, artista di grande successo in Umbria e in Italia con lo pseudonimo Mamo, dopo le polemiche sollevate da una sua opera da parte di una consigliera del Pd e altri personaggi cittadini sui social. Buona Lettura (bnc).

*******************

La città di Perugia ha qualche criticità?? Mah!  Secondo la consigliera comunale del Pd Sarah Bistocchi il sintomo del "disorientamento della Giunta comunale" è divenuto tangibile IMG-20210721-WA0010-3-2solo dopo che la stessa ha notato (oltre 15 giorni dopo la Sua installazione) che sul suolo esterno di Via Mazzini, regolarmente occupato dai tavoli del locale Shinto facesse bella mostra l'opera intitolata "up grade". La mia opera ideata appositamente per il festival cinematografico umbro di Castiglion del lago. Un'opera che nonostante le polemiche doveva essere simbolo di positività, arte, belleza voglia di vivere; difatti quest'istallazione rappresenta un contenitore di disinfettante, oggetto oggi indispensabile, trasformato in uno champagne alto oltre due metri che spruzza intorno a sé musica arte allegria e rinascita. 

Evidentemente non la pensa cosi al consigliera Pd Bistocchi e neanche i suoi seguaci, infatti dopo 20 minuti che la stessa aveva postato la foto dell'opera accompagnata da una giudizio lapidario sull'opera e sulla giunta comunale, gli agenti della polizia territoriale del comune di Perugia, hanno richiesto ai proprietari del locale Shinto di provvedere alla rimozione. Giustamente in questa centro storico scambiato spesso per orinatoio è assolutamente lecito prendersela con un'installazione che ha un impatto troppo forte con il contesto. 
Ad ogni buon conto chi volesse continuare a vedere e divertirsi con le opere di Mamo lo potrà fare a Villa fidelia a Spello; prenderò parte alla mostra collettiva "stati d'arte" che si terrà dal 1° al 31 agosto prossimo. L'arte è provocazione, signori miei!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’installazione di Mamo in via Mazzini, l'artista perugino replica dopo le polemiche: "Si scandalizzano per l'arte, ma tacciono su un centro scambiato per orinatoio..."

PerugiaToday è in caricamento