Per suicidarsi apre il gas e rischia di far saltare in aria il palazzo: salvato dal sindaco

Il fatto a Valfabbrica, nel pomeriggio del 4 agosto. Il primo cittadino ha chiamato i vigili del fuoco che hanno salvato un 58enne e molte altre persone

Riempie casa sua di gas per uccidersi, rischiando di far saltare in aria tutto il palazzo. Fortunatamente il sindaco di Valfabbrica, Roberta Di Simone, passava di lì. Nel pomeriggio di mercoledì 4 agosto il primo cittadino ha avvertito puzza di gas mentre si recava nel suo ufficio, in via Mameli. Subito ha dato l'allarme a vigili del fuoco e polizia municipale. Così ha salvato dalla morte un 58enne che per suicidarsi aveva saturato casa sua con il gas. Giunti immediatamente da Perugia, i vigili del fuoco sono riusciti ad accedere al locale senza far esplodere tutto, mettendo in salvo l’uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento