menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto sandro allegrini

foto sandro allegrini

Via dei Priori, furto con spaccata al Loftcafè, parla il proprietario: "Perugia rischia di diventare preda della criminalità"

Ritrovata questa mattina la cassa trafugata ieri notte dal locale: scassinata e lasciata in un parco del centro

Furto con spaccata al Loftcafè in via dei Priori. Mi si spezza il cuore per la città. Parla il fondatore e contitolare. Che peraltro è un nostro amico: Giuseppe Maccarrone, per il quale l’Inviato Cittadino curò e prefazionò il bel libro “Sotto attacco delle ’Ndrine”, edito da Morlacchi. Una storia che sembra un romanzo ma è la puntuale narrazione della sua vita. Un libro in cui Giuseppe ha raccontato attentati (bombe e spari) e ingiustizie subìte dalla malavita organizzata contro il suo autosalone in Calabria. Quando ebbe grande notorietà, con interviste di ogni genere, per essersi opposto alla criminalità che lo ricattava.

IL VIDEO - CRONACA DELLA SPACCATA

Allora, Giuseppe, una cosa tutta perugina, questa di oggi: niente mafia, camorra o ndragheta?

“Ma certo. Quello che mi addolora – oltre al danno economico – è constatare come questa città rischi di diventare preda della criminalità con la quale ho dovuto confrontarmi e resistere, senza mai cedere allo sconforto. Uscendone con danni enormi, ma senza fughe e senza mai perdere il rispetto verso me stesso e la mia terra”.

A quanto ammonta il danno?

“Oltre alla porta, andata in frantumi, la cassa e il suo contenuto di soli 300 euro”.

Cosa ci dici in proposito?

“Stavo dalla Municipale, quando si è presentata una signora gentile. Ha riferito di essere andata a spasso col cane al parco della Cupa e di aver visto a terra una cassa che aveva pure fotografato”.

Si trattava della tua?

“Esattamente. Ormai ridotta in pezzi, per aprirla”.

In questo periodo siete aperti?

“Solo due-tre ore di pomeriggio. Lavoro non ce n’è, ma apriamo per pulire, tenere in ordine attrezzature costose”.

Il tuo Caffè-Osteria lavorava, prima della pandemia, vero? Del tuo locale abbiamo parlato sulle nostre colonne [Il bistrot in via dei Priori: "Sono innamorato di questo locale e non lo lascerei per niente al mondo" (perugiatoday.it)

“Non ci possiamo lamentare, anche se i risultati economici li segue mio figlio Angelo che è amministratore della società. Ora però è tutto fermo da un anno”.

Quale il messaggio che ti senti di rivolgere alla città che ami e in cui sei da tre decenni, scegliendola come seconda patria, dopo Vibo?

“Amo Perugia. L’ho scelta per gli studi dei miei figli. Vorrei vederla pulita e sgombra dalla criminalità, anche piccola, che però inquina il clima sociale e le relazioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento