Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Sicurezza, in arrivo in Umbria 10 agenti: parola del sottosegretario Molteni. "Chiesto al Governo un cambio di rotta sullo sbarco migranti"

Visita a Perugia, per firmare il patto Perugia città sicura, dell'esponente del Governo in quota Lega. "Siamo in piena emergenza sbarchi. Non possiamo permettercelo"

Dieci agenti in arrivo in Umbria, da luglio. Cinque saranno destinati a Perugia, 4 agenti per la questura e uno per la Polfer, altrettanti a Terni. Lo ha reso noto il sottosegretario agli Interni, Nicola Molteni, in occasione della sua visita istituzionale in Umbria.  In Prefettura, a Perugia, il rinnovo del patto Perugia città sicura. Massima attenzione, ha ribadito, per le zone calde di Perugia, come la stazione e quei fenomeni cosiddetti di "malamovida" che anche in Umbria sta contraddistinguendo questi giorni riapertura dopo le restrizioni per la pandemia da covid.

QUESTIONE MIGRANTI - "Il Governo deve porre il problema della gestione dei fenomeni immigratori come priorità della propria agenda politica": il sottosegretario all'Interno, Nicola Molteni, ha ribadito la linea del leader del suo partito Matteo Salvini dopo il boom di sbarchi in Italia dalle coste africane e la positività al Coronavirus di alcuni nuovi "ospiti".

"Oggi c'è un problema di sbarchi - ha concluso il sottosegretario - siamo ad oltre 18 mila - ha sostenuto - rispetto ai 5 mila dell'anno scorso e 2 mila di due anni fa. Credo che sia fondamentale da parte del Governo contrastare l'immigrazione clandestina anche perché gran parte dello spaccio è legato a questi fenomeni e un Paese serio deve difendere confini e frontiere perché l'immigrazione sul territorio rischia di creare nei territori disagi, tensioni e fenomeni di criminalità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, in arrivo in Umbria 10 agenti: parola del sottosegretario Molteni. "Chiesto al Governo un cambio di rotta sullo sbarco migranti"

PerugiaToday è in caricamento