Cronaca

Perugia, accoltellamento in centro: dopo l'arresto anche il 'Daspo Willy' per l'aggressore

A firmare il provvedimento (previsto dall’art. 13 bis del D.L. n.130/2020 in seguito alla tragica morte del giovane Willy Monteiro Duarte) il questore Sbordone

Dopo la convalida dell'arresto (ai domiciliari) è arrivato anche il 'Daspo Willy' per il 35enne peruviano (regolare sul territorio italiano) che il 10 maggio scorso è stato arrestato in flagranza di reato dopo aver accoltellato per futili motivi un uomo (un 37enne italiano) in pieno centro storico a Perugia. A firmare il Daspo specifico, previsto dall’art. 13 bis del D.L. n.130/2020 in seguito alla tragica morte del giovane Willy Monteiro Duarte, il questore di Perugia Antonio Sbordone.

Nei confronti dello straniero la Divisione Anticrimine della Questura di Perugia ha così adottato il provvedimento che ne stabilisce il divieto di accesso ai pubblici esercizi o ai locali di pubblico trattenimento presenti nel territorio dell’intera provincia, nonchè lo stazionamento nelle immediate vicinanze per due anni. Si tratta di un provvedimento particolarmente afflittivo, volto a sanzionare la condotta di chi alimenta i disordini all’interno e all’esterno dei pubblici esercizi o ai locali di pubblico trattenimento.

"Il Questore - si legge in una nota -, con l’adozione di tale provvedimento conferma il particolare impegno nell’attività di controllo dei luoghi di incontro tra i giovani, soprattutto con l’avvicinarsi del periodo estivo e di intervenire, laddove si verifichino situazioni di particolare allarme sociale, esercitando tutti i poteri consentiti dalla legge al fine di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, accoltellamento in centro: dopo l'arresto anche il 'Daspo Willy' per l'aggressore

PerugiaToday è in caricamento