menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia si conferma una delle capitali italiane dell'eroina: dall'Umbria la droga per la Sardegna

I clan dello spaccio nigeriani rifornivano quelli di Cagliari. Sequestrate 4mila potenziali di dosi droga. La tesi della Procura sarda che ha effettuato tre arresti

Ancora una indagine di Polizia che dimostra la centralità di Perugia sia per quanto riguarda il mercato della droga a livello nazionale che il potere crescente sulle piazze di spaccio di organizzazioni criminali nigeriane ben radicate nel capoluogo umbro. La Procura della Repubblica di Cagliari, con la collaborazione della Squadra Mobile, ha arrestato tre cittadini nigeriani dopo aver intercettato un corriere della droga con un carico "in pancia" di eroina; si tratta di una donna che era stata segnalata dalla Capitaneria del Porto di Cagliari dopo un malore.  

Gli esami medici hanno dimostrato che la giovane aveva ingerito almeno 11 ovuli di eroina. Lo stupefacente, dopo accurate indagini, si è scoperto provenire proprio dai clan dello spaccio di Perugia. Uno degli arrestati aveva dato mandato alla ragazza di recarsi a Perugia, indicandole un numero di telefono che avrebbe dovuto contattare una volta giunta sul posto. Qui ha ricevuto, da altri loro connazionali, l’eroina confezionata in ovuli che avrebbe dovuto ingerire ed immediatamente dopo sarebbe dovuta ripartire alla volta di Cagliari.

Da altra chat whatsapp sul cellulare della donna è emersa un’altra utenza in cui vi erano vari messaggi vocali di due uomini che impartivano ulteriori indicazioni su dove dovesse recarsi una volta giunta a Perugia. Fondamentale per l’identificazione del terzo indagato è stata una ricarica postepay che era stata effettuata su richiesta del corriere. Da Perugia in direzione Cagliari erano stati inviati (tutti sequestrati) ben 32 ovuli di eroina che, secondo gli uffici della Polizia, potevano garantire qualcosa come 4mila dosi dato che lo stupefacente aveva un alto grado di purezza.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento