Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Scuole dell'infanzia comunali, i criteri di accesso e i posti a disposizione: trovata la sede per il Polo di Case Bruciate

I criteri, come suggerito dal ministero dell’Istruzione, rispondono a principi di ragionevolezza: no a priorità a chi prima si iscrive o test

Approvati i criteri per l’accesso alle scuole dell’infanzia comunali di Perugia per l’anno scolastico 2023-2024 qualora le iscrizioni risultino superiore rispetto ai posti a disposizione. Sono tre i criteri individuati: della vicinorietà; della residenza; 3della situazione lavorativa dei genitori. “Abbiamo scelto di andare in continuità con quanto deciso per i precedenti anni scolastici non modificando, per l’effetto, i criteri e sub-criteri per l’accesso alle scuole dell’infanzia comunale già in vigore – ha evidenziato il vice sindaco Gianluca Tuteri che ha presentato in Giunta lo schema - in considerazione del buon funzionamento del sistema mostrato in passato. I criteri, come suggerito dal ministero dell’Istruzione, rispondono a principi di ragionevolezza che non sarebbero garantiti ove fosse data priorità alle domande di iscrizione in ragione della data di invio delle stesse o all’utilizzo di impersonali test di valutazione”.

Attualmente il Comune di Perugia gestisce tre scuole dell’infanzia: “La lampada magica” di Case Bruciate, “Il Tiglio” in via XIV settembre ed “il Flauto Magico” a Santa Lucia. Per quanto concerne la ricettività delle strutture è stata confermata quella di 125 bambini per la scuola dell’infanzia “Il Tiglio”, caratterizzata, anche per l’anno scolastico 2023/2024, dall’orientamento di outdoor education, e di 75 bambini per la scuola dell’infanzia “Il Flauto magico”.

Quanto al polo di Case Bruciate  l’edificio che attualmente ospita la materna Lampada Magica oltre ai nidi Aquilone e Pinocchio verrà demolito (con fondi comunali) per poi essere completamente ricostruito grazie ai finanziamenti nell’ambito del Pnrr. Fino alla conclusione dei lavori, è stata individuata la palazzina ex Manzoni, dove collocare il nido d’infanzia Aquilone ed il nido d’infanzia Pinocchio, con previsione di complessive tre sezioni, per un totale di 48 bambini, incluse le riconferme; Scuola d’infanzia La Lampada magica, con previsione di: due sezioni con bambini 3/6 anni, per un totale di 50 bambini, incluse le riconferme; una nuova sezione a carattere sperimentale con 7 bambini di 18/36 mesi e con 13 bambini di 3/6 anni.

“Per ciò che concerne il polo di Case Bruciate – prosegue Tuteri – si tratta di un progetto strategico per la città di Perugia perché consentirà di dotare l’area di due strutture o completamente riqualificate (palazzina ex Manzoni) o realizzate ex novo (centro per l’infanzia)”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole dell'infanzia comunali, i criteri di accesso e i posti a disposizione: trovata la sede per il Polo di Case Bruciate
PerugiaToday è in caricamento