Cronaca

Coronavirus, apertura asili il 7 settembre. Perugia fa scorte di copriscarpe e gel

Per la sicurezza in chiave anti-contagio l'amministrazione comunale sta facendo acquisti di materiali: anche gel alcolico e dispencer

 In attesa di capire le indicazioni definitive (da parte del Ministero dell'Istruzione) per l'apertura dell'anno scolastico 2020-21, il comune di Perugia non solo sta studiando un piano per la rimodulazione degli spazi (per consentire il distanziamento) ma sta facendo scorte di materiale da mettere a disposizione di genitori, studenti e operatori per arginare la diffusione del coronavirus.

Gli acquisti riguardano in particolare gli asili comunali che riapriranno, in teoria, il prossimo 7 settembre. Il primo acquisto riguarda i copriscarpe che saranno destinati a chi frequenta la struttura. Scrivono gli uffici: "a seguito dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus sul territorio italiano, l’unità operativaservizi educativi ha ravvisato la necessità di dotare i nidi e scuole d’infanzia comunali di n. 80.000 copriscarpe, ad uso del personale e di eventuali soggetti esterni, per la data di riapertura delle strutture educative". Costo dell'operazione 5.200 euro e la fornitura sarà garantita dall'azienda umbra Sir Safety System S.p.a.

Altro acquisto: i gel a base alcolica per igienizzare le mani. Gli uffici hanno richiesto "l’acquisto di dotazioni essenziali per il contenimento del Covid-19 tra cui n. 60 dispen­ser da istallare nei punti d’ingresso di ogni struttura educativa e di n. 21 flaconi da 1,5 di alcolgel per le mani". Costo complessivo dell'investimento 3.200 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, apertura asili il 7 settembre. Perugia fa scorte di copriscarpe e gel

PerugiaToday è in caricamento