La città che cambia | La scuola di infanzia di Santa Lucia ora è più sicura e confortevole: i lavori, la scheda

Oggi pomeriggio il sindaco Romizi ha inaugurato il centro per l’infanzia di Santa Lucia dopo i significativi interventi di miglioramento sismico

Inaugurato il centro per l’infanzia di Santa Lucia dopo la chiusura del cantiere comunale finalizzato al miglioramento sismico e all'adeguamento normativo. L’edificio, sede della scuola dell’infanzia comunale e del nido comunale, fu costruito in tre fasi tra il 1976 e il 1994. Il sindaco Andrea Romizi, nel portare i saluti dell’Amministrazione comunale tutta, ha ringraziato in primis gli uffici comunali per il piano di investimenti straordinario che si sta portando avanti con uno sforzo economico e con carichi di lavoro molto importanti.

"E’ evidente – ha segnalato Romizi – che per il plesso di Santa Lucia, come avviene in tutti i casi di ristrutturazione, ci sono stati dei disagi per l’utenza; disagi ben sopportati perché sono testimonianza che qui si è intervenuto per migliorare".  Un pensiero è stato rivolto al primo cittadino, poi, alle educatrici, presenti all’incontro, che saranno chiamate ad operare nella rinnovata scuola portando avanti il compito più delicato e difficile, quello di occuparsi dei bambini. Grande soddisfazione per l'assessore alla cultura Leonardo Varasano che da bambino ha frequentato questa scuola:“Oggi – ha detto – restituiamo questa struttura alla sua funzione educativa, consapevoli che qui si formano le coscienze dei futuri cittadini, attraverso un lavoro di pieno supporto al compito che spetta ad ogni famiglia. E’ fondamentale, in questo contesto, consegnare i bambini a strutture sicure; qui a Santa Lucia ci siamo riusciti ed è con grande soddisfazione che oggi mettiamo un altro tassello al sistema educativo, molto ricco, della città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA SCHEDA - Il progetto di riqualificazione riguardato i seguenti aspetti: miglioramento sismico; adeguamento alle norme di prevenzione incendi; adeguamento alle norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche; rifacimento del manto di copertura; adeguamento dei servizi igienici, con ampliamento; rifacimento completo dell’impianto di riscaldamento; adeguamento degli impianti elettrici e di sicurezza, comprensivo dell’utilizzo di corpi illuminanti a LED; sostituzione degli infissi con caratteristiche termo-acustiche elevate; miglioramento del comfort acustico delle aule mediante pannelli fonoassorbenti; sostituzione di pavimenti e rivestimenti, tinteggi. Il tutto per un investimento di 550mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento