Delirio a San Sisto, ex badante prende il coltello e minaccia il convivente: "Tu mi sfrutti"

Una situazione che poteva finire in tragedia. Tanto che gli agenti delle Volanti della Questura di Perugia sono dovuti intervenire due volte per sedare la lite fra due conviventi a San Sisto

Una situazione che poteva finire in tragedia. Tanto che gli agenti delle Volanti della Questura di Perugia sono dovuti intervenire due volte per sedare la lite fra due conviventi a San Sisto. La prima volta i poliziotti sono stati inviati nell’appartamento perché “una persona dava in escandescenze”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco la ricostruzione della Questura: “All’arrivo degli agenti, l’uomo, italiano, spiega di trovarsi in seria difficoltà con quella che, inizialmente assunta come badante della mamma, è diventata poi la sua convivente. La donna, originaria di uno stato centrafricano, poco tempo dopo essere stata assunta si innamorava dell’uomo. Lei, pur continuando ad occuparsi dell’anziana signora, interrompeva il rapporto lavorativo. Ma la sua relazione con l’uomo sin da subito si manifestava turbolenta. La donna – proseguono dalla Questura - lamentava di essere sfruttata dall’uomo che la terrebbe a casa senza retribuirla, approfittando del fatto che non ha altro luogo dove andare a vivere”.

A fatica, i poliziotti riescono a riportare la calma in casa. Ma la pace dura pochissimo. Poco dopo gli agenti devono di nuovo intervenire. La situazione degenera drammaticamente e si sfiora la tragedia. L’uomo, secondo quanto ricostruito dalla Questura, era stato minacciato dalla donna con un coltello da cucina. Fortunatamente è riuscito a chiamare i soccorsi e a disarmare la donna che, “in evidente stato di alterazione, è stata portata in ospedale per un consulto psichiatrico”. E’ comunque indagata per minacce aggravate dall’uso dell’arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento