menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia - San Matteo degli Armeni rinasce: restaurati la peschiera e il giardino

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, questa mattina l’Amministrazione comunale di Perugia ha scelto di inaugurare, nella splendida cornice di San Matteo degli Armeni, sia il giardino che “peschiera” di San Matteo degli Armeni, sede di una delle più importanti biblioteche cittadine (specializzate in Pace e diritti delle donne). Ad effettuare il taglio del nastro sono stati il vice sindaco Barelli ed il presidente di Umbra Acque Carini oltre che diverse classi delle elementari perugine. La peschiera, secondo il manoscritto di Francesco Macinara (sec. XVII), dovrebbe essere stata costruita all’inizio del 1600 per volontà del canonico Giovan Paolo Sozj che aveva acquistato l’area procedendo ad alcune bonifiche. Nel 1632 Mons. Jacopo Oddi riapre la chiesa al culto ed inizia una serie di lavori che riguardano il giardino. Sempre dal manoscritto di Francesco Macinara, in occasione della festa di San Matteo Apostolo (21 settembre 1632) viene descritto il luogo ove si trova una: “pescaia grande piena d’acque col pesce dentro, et in mezzo sotto un portico dentro nel muro vi sta un mostro marino che tiene a mandritta un bastone in mano, et alla sinistra una pietra, e per bocca usciva una raggio d’acqua cadendo nella peschiera”. Una peschiera che oggi torna al suo antico splendore grazie al restauro fortemente voluto dall’Amministrazione.

Prima del taglio del nastro, Barelli si è rivolto ai ragazzi per sottolineare che San Matteo degli Armeni ospita una straordinaria biblioteca ove sono “ospitati” i libri di Aldo Capitini, il più importante filosofo e pensatore di Perugia. Nell’area insiste anche una biblioteca dell’ambiente che l’Amministrazione gestisce insieme ad Arpa. Il vice sindaco, a tal proposito, ha invitato i ragazzi a studiare ed a leggere i libri dedicati al tema dell’ambiente per diventare esperti e contribuire così a migliorare la qualità delle nostre città. “Tutti insieme, infatti, dobbiamo lavorare per migliorare l’ambiente che ci circonda, partendo proprio da una cura della risorsa idrica, fondamentale per ognuno di noi”. Oltre alla peschiera è stata riqualificata tutta l'area verde: un parco con panchine e arredi pregevoli che permettono di leggere all'esterno o più semplicemente di godersi le belle giornate in relax. “San Matteo – ha sottolineato – è molto più di una biblioteca: è un luogo speciale, unico a Perugia, che vogliamo continuare a valorizzare in ogni modo possibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento