menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La lenta ma costante marcia del rilancio del Turreno: "Mille posti, nuovo palco e finanziamenti"

Lo stato dell'arte sulla riapertura del Teatro Turreno è stato accennato, con tanto di difficoltà in corso, dall'assessore Michele Fioroni che ha risposto ad una interrogazione del Pd

Il ritorno in attività dello storico Teatro Turreno è complesso e ancora in fase di nebulosa. Lo aveva denunciato il Pd nel question time, lo ha ribadito l'assessore Michele Fioroni nella sua risposta specificando però che il comune sul fronte è attivo. 

"Mentre la Regione ha stanziato oltre 3 milioni per la riqualificazione dell’immobile, acquistato dalla Fondazione ed in procinto di essere donato al Comune, quest’ultimo – sostiene il pd – non ha mostrato alcuna disponibilità a mettere a disposizione risorse proprie né presentato il progetto preannunciato due mesi fa. Essendo emerso il rischio di perdere i finanziamenti regionali per il Turreno, il Pd ha interrogato la giunta per conoscere il contenuto del progetto definitivo ed i tempi per la sua attuazione". 

Fioroni ha respinto l'immobilismo dell'amministrazione comunale ed ha snocciolato le poche certezze su questa riqualificazione: "Questa operazione, molto complessa, richiede ancora un passaggio preventivo fondamentale, ossia la donazione dell’immobile a Comune e Regione da parte della Fondazione, non ancora formalizzata. Solo dopo questo adempimento si potrà procedere oltre. Tuttavia l’Amministrazione non è rimasta con le mani in mano ed in pieno accordo con la Regione ha stabilito i termini precisi che l’iter dovrà seguire con specifico riferimento alle progettualità. In questo contesto l’incarico assunto dal Comune è stato di presentare un progetto di rifunzionalizzazione che è stato redatto nei termini". 

Il Comune di Perugia ha già previsto un proprio co-finanziamento nella misura di 245mila euro, addirittura superiore a quello regionale che si attesta sui 225mila euro. Come detto il progetto, che riguarda la riqualificazione strutturale ed impiantistica, è pronto. In senso complessivo prevede una capienza massima di 1200 posti; tuttavia per il primo stralcio (riqualificazione della platea e della struttura scenica) si è ragionato su una “taratura” di mille posti "onde evitare interventi conseguenti particolarmente dispendiosi e impattanti (eliminazione di alcuni palchetti, riduzione del palco, ecc.)".

In prospettiva, ha concluso Fioroni, è stato immaginato "un luogo che recuperi in chiave moderna la vocazione ottocentesca della struttura; insomma una sorta di “piazza aperta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento