rotate-mobile
Cronaca

LA CITTÀ CHE CAMBIA Ecco il progetto di rilancio di Piazza Danti: area pedonale, fioriere, un nuovo monumento e cambio viabilità

Assessore urbanistica Scoccia: "Vogliamo intervenire restituendo così valore e identità ad uno dei luoghi più belli della città

Un fine anno ricco di progetti, inaugurazioni e cantieri per il Comune di Perugia all'insegna della "città che cambia". L'ultimo tassello di questa strategia firmata dall'amministrazione comunale di Andrea Romizi riguarda  Piazza Danti, area storica dell’acropoli perugina, che avrà presto una nuova veste e nuove funzioni dopo l'approvazione del dossier portato avanti dall’assessore all’urbanistica, edilizia privata e decoro urbano Margherita Scoccia, che riguarda il progetto definitivo per la riqualificazione architettonica e della viabilità dell’area, che si collegherà al prossimo recupero dell’ex cinema Turreno.

Il progetto, per un costo di complessivi 180mila euro, di cui 125mila finanziati dalla Fondazione Cassa di risparmio di Perugia e 55mila con risorse comunali, prevede la realizzazione, davanti all’ingresso principale della cattedrale di San Lorenzo, di un sagrato che consenta di creare una zona di rispetto per la facciata del Duomo, rialzato rispetto al piano stradale e lastricato in travertino, in analogia con i materiali che costituiscono il podio del monumento. 

Sul lato opposto vi sarà un ampliamento dell’area pedonale attraverso l’installazione di dissuasori e fioriere. Davanti all’ex cinema Turreno verrà infine realizzato uno spazio semicircolare, fulcro visivo della piazza, destinato, con il completamento del recupero dell’immobile, ad assumere il ruolo di filtro tra l’interno e l’esterno; questo spazio verrà abbellito ospitando un’opera d’arte contemporanea, recuperando così la memoria storica del luogo, dal momento che lì era presente in origine il monumento a Giulio III, realizzato nel 1555 da Vincenzo Danti, rimosso nel 1900 per la creazione della fermata del tram ed oggi ubicato nel sagrato del Duomo.

“Il progetto – spiega l’assessore Margherita Scoccia – vuole intervenire restituendo valore e identità ad uno dei luoghi più belli della città, con l’obiettivo di trovare una sintesi tra la necessità di valorizzare uno spazio architettonico di enorme importanza e le esigenze della viabilità del centro storico, nella consapevolezza che questo spazio ad oggi ha la necessità di essere valorizzato nelle sue emergenze storico-artistiche: per questo il ringraziamento particolare va alla Fondazione Cassa di Risparmio, che ha sposato l’idea di riqualificare una delle piazze più importanti di Perugia in continuità con la valorizzazione del teatro Turreno”.
 

piazza danti 3-2-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LA CITTÀ CHE CAMBIA Ecco il progetto di rilancio di Piazza Danti: area pedonale, fioriere, un nuovo monumento e cambio viabilità

PerugiaToday è in caricamento