Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Regalano casse di frutta, ma è un trucco per derubare gli automobilisti: processati

Davanti al giudice tre persone accusate di furto aggravato, truffa con gli assegni e utilizzo indebito di carte di credito tra Perugia. Bastia Umbra e Spello

Si fingono addetti di un supermercato che regalano cassette di frutta e derubano chi si ferma abboccando all’esca.

Tre persone, difese dall’avvocato Andrea Antonini, sono accusate di furto aggravato e truffa per “essersi impossessati, al fine di trarne profitto e in concorso fra loro, della borsa (contenente il portafoglio, il telefono cellulare, il libretto degli assegni e la carta di identità)” di una persona, sottraendogli il tutto “con destrezza” dal sedile anteriore destro dove la vittima l’aveva appoggiata, “fingendosi addetti al supermercato che regalavano cassette di frutta (come attività promozionale)”.

La Procura di Perugia contesta ai tre imputati anche l’aver utilizzato la carta di credito della vittima per fare 5 pagamenti, 3 in un supermercato, uno in una negozio e l’ultimo a un distributore per il pieno di carburante e per aver utilizzato anche alcuni assegni del libretto rubato, per l’acquisto di merce, poi fatta sparire, per un ammontare di oltre 2mila euro.

Tra le accusa anche quella di aver trafugato dalla cassaforte di un’azienda 650 euro in contanti, assegni e una chiavetta per l’home banking”.

I fatti contestati sono avvenuti tra Perugia, Bastia Umbra e Spello nell’autunno del 2009.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regalano casse di frutta, ma è un trucco per derubare gli automobilisti: processati
PerugiaToday è in caricamento