rotate-mobile
Cronaca

Lo specialista delle profumerie torna a colpire: arrestato dopo l'ennesimo colpo

Già con l'obbligo di firma, avrebbe continuato a colpire. L'ultima rapina a Elce

Di colpi di questo genere ne avrebbe già collezionati diversi. La misura cautelare dell’obbligo di presentazione all’autorità giudiziaria non lo avrebbe di certo fatto desistere. Visto che, in base alle indagini svolte dalla polizia, sarebbe anche il responsabile di un’ulteriore rapina consumata, pochi giorni fa, ai danni del punto vendita di Elce, di una catena di negozio di prodotti per la persona. L’episodio risale al 4 marzo. Secondo quanto denunciato da chi ha subito la rapina, il presunto responsabile, identificato per un polacco di 30 anni, dopo essersi impossessato di un profumo di pregio, ha minacciato la dipendente per poi darsi alla fuga e far perdere le proprie tracce.

Dopo aver acquisito tutti gli elementi utili a rintracciare il responsabile, il personale delle Volanti ha avviato le ricerche dell’uomo. Fino a trovare un giovane, corrispondente alle descrizioni fornite, nei pressi della Stazione di Sant’Anna.

Accompagnato in questura per le attività di rito, è emerso che, come detto, il 30enne era già stato indagato per numerosi reati contro il patrimonio e che risultava gravato dall’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, provvedimento disatteso in più di una occasione.

Per questi motivi, considerati i precedenti di polizia, i gravi indizi di colpevolezza nonché il pericolo di fuga, il 30enne è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto.

Su disposizione del pubblico ministero della Procura della Repubblica di Perugia, è stato portato in carcere, il provvedimento convalidato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo specialista delle profumerie torna a colpire: arrestato dopo l'ennesimo colpo

PerugiaToday è in caricamento