menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un super-poliziotto alla guida della Questura di Perugia: "Ascoltare i cittadini e agire subito"

Carmelo Gugliotta, 58 anni, è il nuovo Questore di Perugia. Ha fatto parte della eroica squadra mobile di Palermo decimata dalla Mafia ed ha collaborato con due eroi come Falcone e Borsellino. Ecco cosa intende fare e come agire a Perugia e provincia

Ha lavorato in quella mitica Squadra Mobile di Palermo che la Mafia decapitò con dolorosi lutti. Ha collaborato con i due eroi dell'anti-mafia come i giudici Falcone e Borsellino. Palermo, Messina e Matera: sono stati i suoi campi di battaglia per garantire sicurezza e riportare lo Stato tra le famiglie. Carmelo Gugliotta - 58 anni e padre di due figli - è un super-poliziotto che a 58 anni ha deciso di venire - "con gioia" - a Perugia per continuare la battaglia alla criminalità. 

Il nuovo Questore è un uomo del Sud solare e deciso, che rispetta da sempre la stampa ma soprattutto vuole ascoltare i cittadini: "Serve saper informare e serve saper ascoltare" ha spiegato nel primo giorno dedicato alla stampa "Perchè la sicurezza è un bene primario per tutti. Noi dobbiamo lavorare facendo squadra con tutti coloro che si occupano di sicurezza e prevenzione: enti, comuni, informazione e soprattutto i cittadini". 

Il primo pensiero è rivolto proprio a quest'ultimi: "Dobbiamo lavorare anche sulla percezione della sicurezza: perchè se le persone non si sentono sicure o non sentono la presenza delle forze dell'ordine allora saranno meno invogliati a collaborare e a segnalare strani giri. Personalmente leggo ogni giorno gli articoli di stampa e trarrò spunto dai vostri servizi giornalistici che mettono in risalto le esigenze delle comunità e le loro paure". 

Il Questore ha già studiato a fondo la situazione di Perugia e Provincia: "Io vengo da territori con forte tradizione mafiosa, ma ormai la mafia è un problema generale comune dimostrano anche le inchieste recenti in Lombardia. Bisogna tenere alta l'attenzione anche da noi, in provincia di Perugia". Sul fronte della clandestinità legata allo spaccio il Questore ha confermato la sua volontà di continuare l'opera di espulsione coatta portata avanti negli ultimi mesi dalla Questura: "E' una strategia che in questi mesi è stata molto apprezzata a Perugia e soprattutto ha permesso di togliere forza ai vari clan dello spaccio". Il super-poliziotto ha le idee chiare e sfoggia anche una grande umanità; due elementi fondamentali per conquistare il cuore di Perugia che chiede da tempo sicurezza, sicurezza, sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento