menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfonda la porta di casa dell'amico e si sistema per la notte: arrestato, processato e cacciato dall'Italia

E' successo a San Marco, panico nel condominio. L'ivoriano di 32 anni è stato sorpreso da una donna. Le Volanti lo hanno trovato comodamente disteso sul divano. Alle spalle un curriculum criminale di tutto rispetto

Questa è la storia di A.K., ivoriano del 1982, che non sa dove dormire a Perugia e così sfonda la porta di casa un suo conoscente, in zona San Marco. E poi si sistema per la notte. Nel frattempo ha terrorizzato tutti i condomini del palazzo. Purtroppo per lui, dopo pochi minuti dal fattaccio, è rientrata nell’abitazione una donna, anche lei africana, che proprio in questi giorni aveva ottenuto la disponibilità dell’appartamento dal legittimo titolare. Spaventata a morte è corsa dai vicini e ha chiamato il 113.

Al loro arrivo, le Volanti hanno trovato l’ivoriano beatamente disteso sul divano. Di giustificazioni neanche l’ombra, così è finito in questura. Qui è emerso il notevole curriculum criminale di A.K.: l’uomo, infatti, oltre a ripetute violazioni della normativa in tema di immigrazione, durante la sua permanenza in Italia ha commesso numerosi reati contro il patrimonio e contro la persona, ed è stato, anche recentemente, denunciato per i reati di interruzione di pubblico servizio e di disturbo delle persone.

La Polizia ha arrestato l’ivoriano per violazione di domicilio aggravata dall’uso di violenza sulle cose. Nella mattinata di mercoledì 14 gennaio A.K. è stato processato per direttissima e subito dopo gli uomini dell’Ufficio Immigrazione della questura hanno provveduto ad espellerlo dal territorio nazionale e ad accompagnarlo ad un CIE per il suo rimpatrio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento