Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Città della Pieve

Sedicenne picchiato per aver difeso la fidanzata: il "branco" finisce a processo

Il ragazzo era caduto a terra e aveva sbattuto la testa. Denunciati anche due minori per l'aggressione

Due minorenni denunciati e indagati dalla Procura minorile di Perugia e tre maggiorenni rinviati a giudizio per l’aggressione dell’agosto scorso ai danni di un 16enne, finito in ospedale in coma per gravi lesioni alla testa. Quella sera venne picchiato anche un altro giovane, intervenuto per difendere l’amico ed erano staltai fuori anche tirapugni e storditori elettrici.

Era stato proprio l'amico aggredito a raccontare ai Carabinieri di Città della Pieve di una lite nata in discoteca per futili motivi, con il 16enne che aveva difeso la fidanzata da un giovane molesto. Ai militari aveva raccontato di essere stato colpito con dei pugni al volto, mentre l’amico dopo aver ricevuto diversi colpi in faccia era caduto al suolo battendo accidentalmente la testa su una ringhiera di metallo. Si era rialzato, in stato confusionale, per poi perdere conoscenza dopo poco tempo. Trasportato d’urgenza all’Ospedale di Perugia era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

I Carabinieri avevano subito individuato due degli aggressori, due minorenni stranieri, denunciandoli per lesioni personali aggravate in concorso. Uno di essi era stato anche raggiunto da una misura cautelare in una struttura per minori in Toscana. Le indagini avevano portato all’individuazione di altri tre ragazzi, tra i 20 e i 24 anni, accusandoli di aver partecipato all'aggressione e al pestaggio dei due sedicenni. Uno degli aggressori era stato anche denunciato per porto abusivo di armi o oggetti atti a offendere in quanto i testimoni hanno riferito che impugnava un taser con il quale avrebbe minacciato alcuni passanti, mentre un altro aveva un tirapugni. Il questore di Perugia aveva poi disposto la chiusura per un mese dal locale dove era avvenuta l’aggressione.

Il giudice per l’udienza preliminare ha rinviato a giudizio i tre per la violenta aggressione e per le lesioni gravissime che avevano comportato anche il rischio di perdere la vita per la vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedicenne picchiato per aver difeso la fidanzata: il "branco" finisce a processo
PerugiaToday è in caricamento