La droga miete vittime, scatta la controffensiva: "Dosi con troppo principio attivo"

Ondata di droga killer a Perugia, scatta la riunione di coordinamento delle forze di polizia presieduta dal prefetto Raffaele Cannizzaro

Ondata di droga killer a Perugia, scatta la riunione di coordinamento delle forze di polizia presieduta dal prefetto Raffaele Cannizzaro. Secondo quanto riportato da una nota della Prefettura di Perugia "sono state messe a punto alcune iniziative mirate di vigilanza e controllo, anche in relazione al rilevato aumento di casi di overdose, verosimilmente collegabili - secondo le valutazioni delle forze di polizia - alla circolazione di dosi confezionate con un'elevata percentuale di principio attivo".

E ancora: "A queste azioni di prima risposta - prosegue la Prefettura -  seguirà la definizione, in una successiva riunione, di ulteriori strategie di prevenzione e contrasto di più ampio respiro, in una linea di continuità peraltro con l'impegno già da tempo dispiegato dalle forze di polizia in sinergia con le altre istituzioni competenti in materia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento